Attività di scavo nel Parco Archeologico

Come è noto, dopo gli scavi diretti dal Soprintendente Archeologo Degrassi, nel lontano 1955/60, che portò alla luce la necropoli e parte dei fossati della città messapica di Manduria, l’Archeoclub d’Italia, sedi di Manduria e di Oria, hanno proposto di riprendere scavi sistematici nell’area del Parco Archeologico allo scopo ambizioso di riportare alla luce testimonianze della Città messapica e medievale.

Tale progetto si è concretizzato grazie alle autorizzazioni della Soprintendenza Archeologica della Puglia e del Comune e al sostegno finanziario del Rotary International, Club di Manduria. L’attività si avvale dell’opera di soci volontari Archeoclub e dipendenti della ditta Tarentini.

Lo scavo archeologico iniziato sabato 12 settembre, proseguirà il sabato pomeriggio alle ore 16:00 e la domenica mattina alle ore 9.00, con raduno presso la chiesa di S. Pietro Mandurino, all’interno del Parco. Al momento non vi è un calendario definitivo delle date poichè sarà in base alla disponibilità degli archeologi che guideranno l’attività. Tali date verranno comunicate volta per volta.

La partecipazione all’attività di scavo, al momento a tempo indeterminato, è aperta a tutti gli appassionati, agli studenti e ai cittadini.

Le richieste di partecipazione dovranno essere inoltrate al seguente indirizzo mail: archeoclubmanduria@libero.it; i gruppi di lavoro saranno guidati dai soci Archeoclub dott. Valentino Desantis archeologo e dal dott. Barsanofio Chiedi, sotto la direzione scientifica della dott.ssa Laura Masiello, archeologa funzionaria della Soprintendenza.

Formuliamo a tutti i partecipanti auguri di proficuo lavoro.

Il presidente dell’Archeoclub di Manduria

(Sergio De Cillis)

 

 

I commenti sono chiusi.