Discovering Salento: il cammino dei Messapi, a cura di ProfiloGreco e Riserve Naturali

MANDURIA – A Manduria l’autunno … Riserva ancora interesse verso il patrimonio ambientale e quello archeologico

Successo per i primi due appuntamenti della rassegna

A Manduria l’autunno … Riserva ancora interesse verso il patrimonio ambientale e quello archeologico.
E’ positivo, infatti, il consuntivo dei primi due appuntamenti con la rassegna “Quel che l’autunno Riserva”, inseriti nel programma “Discovering Salento”, un viaggio lungo una terra che vuol raccontare la sua storia densa di cultura, sapori ed accoglienza. Nuovi colori iniziano a dipingere i paesaggi, le foglie cadono ed ecco apparire un “altro” Salento, pronto a mostrare il suo scrigno di tesori fatti non dal solo oro della sabbia.
Nello scorso fine settimana, grazie all’impegno di “Profilo Greco” e la collaborazione delle Riserve Naturali, si sono dapprima abbinate le preziose testimonianze della civiltà Messapica con la degustazione del vino novello: diversi cittadini (anche di altri centri limitrofi), hanno potuto visitare il parco archeologico, il Fonte Pliniano e la cripta di San Pietro Mandurino. Poi, in compagnia di un esperto enologo, si è dato il via alla degustazione del novello.
Domenica, invece, è stata la volta della visita della salina di Torre Colimena, ancora popolata da splendidi esemplari di fenicotteri.
In arrivo, per sabato e domenica prossima, altri due appuntamenti con “Quel che l’autunno Riserva”.

I commenti sono chiusi.