Missione Archeologo 2015, a cura di Vento Refolo e il Gioco dell’Arte

 

MANDURIA – Al parco della civiltà Messapica di Manduria arriva l’archeologia per le scolaresche

missione

Al parco della civiltà Messapica di Manduria arriva l’archeologia per le scolaresche. Grazie al programma “Missione archeologo scuola”,  nella prossima primavera (marzo, aprile e maggio), le associazioni “Vento Refolo” e “Il gioco dell’arte” daranno vita a simulazioni di scavo e a rinvenimenti di reperti.
Il parco, insomma, si fa … scuola per la scuola. L’iniziativa ludico-didattica è infatti rivolta alle classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado: destinatarie sono le scolaresche pugliesi, del materano e del cosentino.
«In un teatro fuori dal tempo, circoscritto da una triplice cerchia di mura megalitiche (V-III sec. a.C.) e contenente un’estesa necropoli, i giovanissimi “Indiana Jones” saranno protagonisti di un divertente campo didattico di archeologia sperimentale, in compagnia di operatori qualificati, i quali li guideranno in una simulazione di scavo stratigrafico» spiegano gli organizzatori. «Gli alunni prenderanno familiarità con gli strumenti e il linguaggio tecnico, giungendo alla ricostruzione del passato attraverso lo studio di tracce e fonti storiche, sino al disegno, al lavaggio, alla catalogazione e al restauro dei reperti ritrovati. Proprio come i veri archeologi».
Il modulo ludico-formativo, messo a punto da professionisti dei beni archeologici e da guide turistiche accreditate presso la Regione Puglia, prevede anche la visita guidata dell’intera area, del Fonte Pliniano (dove ha sede il “miraculum” delle acque, descritto da Plinio il Vecchio) e della chiesetta di San Pietro Mandurino, con la sua cripta ipogea dell’VIII sec. d.C. Il tutto in un racconto frammisto di storia e leggenda, narrato con un linguaggio adatto all’età dell’uditorio.
«La “missione” dura un’intera mattinata (dalle 9 alle 13), ma può essere opzionalmente integrata con una visita guidata del centro storico di Manduria, da tenersi nel pomeriggio» aggiungono gli organizzatori, nelle cui intenzioni, “Missione Archeologo Scuola” punta a bissare il successo ottenuto la scorsa estate con un’analoga iniziativa, che ha visto tantissimi bambini impegnati in campi di archeologia “full time”, della durata di una settimana.
Per ulteriori informazioni oppure per prenotazioni, insegnanti e dirigenti scolastici possono contattare gli organizzatori ai seguenti recapiti: “Vento Refolo” 338.1340466 (info@ventorefolo.it); “Il Gioco dell’Arte” “338.1340466” (email ilgiocodellarte@libero.it).

I commenti sono chiusi.